ALIVE METAL FEST A PROSECCO IL 21.05.22

Tra gli spettacoli spazzati via dal covid, c’è anche il Rock Camp, che stava diventando ormai un appuntamento fisso dell’estate triestina. Gli organizzatori dell’associazione Rock Out X Project hanno deciso allora di testare il proprio pubblico, ovvero gli appassionati del rock e del metal in tutte le sue sfumature, con un evento intermedio che potrebbe traghettare verso la riproposta del festival estivo che aveva portato sull’altipiano band arrivate anche da Slovenia, Croazia, Austria, Svizzera e addirittura dal Messico. «Abbiamo deciso di riprendere – racconta uno dei responsabili, Max Barzelatto, – con una serata che raccoglie il meglio delle band locali». Appuntamento dunque oggi alle 17 nel giardino del Kulturni Dom di Prosecco, con “Alive! Metal Fest”, protagonisti i triestini Sinheresy, Estriver, Bruzai e i Shameless da Monfalcone. «”Alive” – prosegue Barzelatto – nel senso di un concerto dal vivo ma anche di sopravvissuti, vivi e vegeti dopo questi terribili anni che hanno paralizzato il mondo e tolto ogni possibilità di creare eventi, feste e concerti. Una sorta di warm-up per il possibile ritorno dei Rock Camp estivi».

La chiusura di serata, alle 21.40, spetta ai Sinheresy, fautori di un metal melodico in cui la voce di Cecilia Petrini si intreccia con quella di Stefano Sain. In pista da oltre dieci anni, apprezzati a livello internazionale, avendo suonato all’estero anche in apertura di Dream Theater, Queensrÿche, Tarja Turunen, Lacuna Coil, Lordi, Anathema, attualmente sono al lavoro sul quarto album ufficiale. «Sono più di due anni – dicono – che non suoniamo in Italia. Avevamo bisogno di ricominciare, di rivivere le inconfondibili emozioni che solo un live può trasmettere. Quale modo migliore per ripartire se non da casa?».

Gli Estriver (ex Bluerose) suonano alle 20.20, presentano “Outcry” uscito a gennaio per l’etichetta WormHoleDeath; dall’hard rock si spingono verso influenze più metal e progressive e trovano la loro matrice comune nel rock. «Per un musicista – dichiarano – i live sono fondamentali: poter vivere l’energia esplosiva dei concerti ci permette di migliorare non solo nell’esecuzione, ma anche nell’approccio mentale alla musica stessa».

Alle 19 i Bruzai rileggono in chiave old school punk-rock classici del rock, pop, new wave e alle 17.30 aprono le danze i giovanissimi The Shameless (chitarrista e batterista hanno 15 anni), con le loro ambiziose cover prog metal di brani che spaziano dai Tool, Jethro Tull, Black Sabbath fino ai Rush.

Elisa Russo, Il Piccolo 21 Maggio 2022  

Articoli consigliati