CANTO LIBERO MONFALCONE 07.12.23

Riparate dalla loro regione, con una data zero al Teatro Comunale di Monfalcone sabato alle 21, il tour dei triestini Canto Libero. Il rodatissimo omaggio a Battisti e Mogol made in Trieste ha annunciato per il 2023 un fitto calendario che toccherà i principali teatri italiani, dal Teatro Olimpico di Roma al Nuovo di Ferrara, passando per il Nazionale di Milano e il Politeama di Genova, una ventina di tappe, tra cui il Nuovo Giovanni da Udine (il 26 marzo) e il Concordia di Pordenone (il primo aprile). Trieste non compare nel cartellone (l’ultima volta è stata lo scorso luglio a San Giusto), così quella di Monfalcone è l’occasione più vicina per i concittadini seguaci del progetto di sentire la voce di Fabio “Red” Rosso, il pianoforte e la direzione musicale di Giovanni Vianelli, le chitarre di Emanuele Grafitti e Luigi Di Campo, il basso e la programmazione computer di Alessandro Sala, la batteria di Jimmy Bolco, le percussioni e la batteria di Marco Vattovani, le tastiere di Luca Piccolo, le voci di Joy Jenkins e Michela Grilli, (con i video di Francesco Termini e Giulio Ladini, i suoni di Jan Baruca). «Un concerto – commenta Rosso – per noi importante, di beneficenza (grazie a Stefano Ambrosini di “Settembre inVita”): il ricavato andrà all’ospedale di Monfalcone, per l’acquisto di uno strumento del reparto oncologia-ginecologia. Più che data zero a me piace considerarla la data uno, la prima di questo giro nei teatri che andrà avanti fino a maggio. Portiamo una scaletta rinnovata, nuovi arrangiamenti di Vianelli spettacolari come sempre, cambiata anche la scenografia e le luci, abbiamo lavorato e provato tantissimo e siamo pronti per l’atmosfera bellissima dei teatri». La pandemia, infatti, aveva rallentato l’attività live del gruppo triestino: «L’emozione è particolare – prosegue il cantante – perché sono passati più di tre anni dall’annuncio del nostro ultimo tour teatrale, che poi si era dovuto anche interrompere a metà. Non era scontato poterlo rifare ed è per questo che siamo veramente grati per quanto di bello ci accadrà nei prossimi mesi. Sarà un mix di grandi sensazioni, ma uno degli ingredienti lo mette il pubblico con il suo calore e la sua presenza». 

Elisa Russo, Il Piccolo 5 Gennaio 2023 

Articoli consigliati