Sarà stato il brano assegnatole (“The Best” di Tina Turner), sarà stata la pace fatta con Anna Tatangelo, sarà che si è ambientata e rilassata… fatto sta che Dorina Leka nella quarta puntata di X Factor ha regalato una delle sue esibizioni migliori. Energica, sorridente, selvaggia, esplosiva: praticamente irresistibile. Il televoto la premia e la manda dritta alla quinta puntata.
Che sarebbe stata in forma, lo si era capito già nel breve clip in onda martedì nella striscia eXtra Factor, in cui aveva detto: “Mi sembra di essere tornata a Trieste quando cantavo con il mio gruppo!”. Bizzarro ma efficace l’abbigliamento: una camicia bianca con le maniche a sbuffo, gli ormai immancabili leggings neri, cappello a cilindro ma soprattutto il make-up alla Paul Stanley dei Kiss: stella nera sull’occhio e rossetto rubino.
Anno 1989, Tina Turner era prima in classifica con “The Best”. “Questa sera ve la canterà la mia numero uno!”: così la Tatangelo presenta la sua protetta (unica rimasta nella categoria da lei condotta).
La coreografia le permette di cantare salendo in mezzo al pubblico, dopo essersi sbarazzata delle scarpe con i tacchi ed il cappello. Corre a piedi nudi, libera e finalmente a suo agio. I giudici a fine esibizione le fanno un’osservazione che è sacrosanta ma che vale più per le puntate precedenti: a volte tende ad esagerare, ci mette una foga tale da strabordare. Un cavallo che ha bisogno di una briglia più corta, come dice la Maionchi che aggiunge: “Sicuramente sei in possesso di una gran voce e di una voglia estrema di importi. Qualche volta tendi ad esagerare ma in un carattere come il tuo è facile che possa succedere”. Commenta Ruggeri: “Al quarto tentativo finalmente è arrivata la canzone appropriata e Dorina ne ha approfittato immediatamente con una grande performance. Spero che adesso non sbagliate più strada perché questa è la Dorina che vogliamo vedere”; Elio: “Ti ho già detto molte volte che mi piaci, che mi piace la tua energia sul palcoscenico”, Tatangelo: “Grande personalità e l’acuto… è uscito alla grande. Sono felice per te, brava!”. Alla fine Dorina è sorridente come non mai e Facchinetti le fa avere un mazzo di fiori “molto speciale, che arriva da molto lontano”: è il pensiero dei nonni Costantino e Rozmari; in mezzo ci sono anche dei peperoncini che rappresentano bene il gusto e il carattere della famiglia Leka. Sapori forti e decisi. I nonni non se la sono sentita di affrontare il viaggio e lo stress emotivo da Trieste a Milano, in studio questa settimana una cugina e finalmente uno striscione di supporto.
Ospite della quarta puntata, Anna Oxa. Se Dorina ha avuto la fortuna di poter interpretare un brano che le stava perfettamente addosso, c’è stato qualcun altro che invece si è trovato alle prese con brani poco adatti: Ruggero con «Per Te» di Jovanotti e Stefano con «Lady Marmelade» su tutti. Vanno al ballottaggio Manuela che aveva cantato «Bring Me to Life» degli Evanescence e gli Effetto Doppler che avevano eseguito «E la pioggia che va» dei Rokes in maniera poco convincente davvero. Il verdetto dei giudici elimina gli Effetto Doppler. Nessun colpo di scena, i pronostici dei fan e degli addetti ai lavori avevano previsto un esito di questo tipo. Appuntamento su Rai 2 martedì prossimo alle 21 con la quinta puntata, sperando che la cantante triestina possa proseguire il suo cammino nel talent show, ora che sembra aver trovato la sua giusta dimensione. Essere arrivata fino a qui è già un ottimo (e meritato) traguardo.

Elisa Russo, Il Piccolo 30 Settembre 2010

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=B7PZ239W8cM&w=640&h=385[/youtube]

Articoli consigliati