Moveknowledgement e Coloured Sweat Hangar Teatri 12.04.24

Gli sloveni Moveknowledgement e i triestini Coloured Sweat condividono il palco di Hangar Teatri per una serata in collaborazione con il Kino Šiška, venerdì alle 20.30 in via Pecenco 10. Aprono i Coloured Sweat, band alternative funk/rock dell’altipiano carsico in pista dal 2009, per loro definizione “pigramente”, a sottolineare una presenza a volte intermittente ma che ha collezionato negli anni importanti traguardi sin dagli esordi, vincendo il premio come miglior gruppo e il premio originalità all’Opening Band nel 2010 e 2011. «Lasciati a macerare a lungo – assicurano – per l’Hangar abbiamo rinfrescato la nostra scaletta e stiamo pianificando di incidere nuovamente, ma con immensa calma». Tra concerti e cambi di assetto, che li ha portati dalla classica formazione rock di quattro elementi ad una lineup arricchita da una sezione fiati, dopo un ep nel 2011, nel 2017 arriva il loro primo album “Greatest Hits”. «L’idea del titolo – racconta la band triestina – nasceva perché ci avevamo messo tre anni a registrare e quindi c’era un po’ il suono di un “Greatest hits”, come fosse una raccolta di varie registrazioni, con momenti e suoni diversi. Ci sono dentro canzoni già incise quando eravamo un quartetto ma non sono rimaste invariate: come la band hanno subito evoluzioni. Ascoltando pezzi quali “Camels”, “Coloured Sweat” e “In the Garden” nelle versioni precedenti e in quelle riarrangiate del disco si può fare un confronto e capire ciò che siamo diventati nel tempo. Poi abbiamo anche giocato con il significato letterale di “più grandi colpi”, quelli presi dalla band nella sua storia, dai colpi di fortuna alle “bastonate”».

La serata prosegue con i Moveknowledgement da Lubiana, uno dei gruppi rock sloveni stilisticamente più singolari degli ultimi vent’anni. Con gli album “Listen to Nebukadnezar” (2007), “Pumpdown!!!” (2011) e “See” (2014), si sono fatti conoscere e hanno attirato un grande pubblico, riempiendo i club in patria e all’estero e diventando uno dei nomi di punta della capitale slovena. Dopo essere scomparsi dalla scena cinque anni fa, si sono separati dal cantante storico Miha Blažič, in arte N’toko. Il gruppo, ora composto da Dejan Slak (basso), David Cvelbar (batteria), Uroš Weinberger (autore, testi, chitarra, voce) e Miha Šajina (autore, produttore, sound design, tastiere, voce), negli ultimi due anni ha modificato il proprio sound per tornare nella primavera del 2022 con il nuovo album “Lying Cobra” (Moonlee Records), dichiarando un allontanamento radicale dalle uscite precedenti: nuovo suono, etichetta, visione. L’album si ispira all’avanguardia psichedelica degli anni ‘60 e vanta un carattere retrò, grazie all’uso di innovazioni tecnologiche dell’epoca hippie, come sintetizzatori modulari, nastri magnetici, phaser, effetti di eco, riverbero e delay, strumenti orientali. Nonostante l’immagine sonora complessa, il lavoro è composto da canzoni assolutamente contagiose e orecchiabili che possono incantare sia gli intenditori che la nuova generazione di figli dei fiori cresciuti con la musica dei Tame Impala. Biglietto unico 8€, in prevendita su vivaticket.com. È consigliata la prenotazione a biglietteria@hangarteatri.it o al numero +39 3883980768. 

Elisa Russo, Il Piccolo 11 Aprile 2024 

Screenshot

Articoli consigliati